maschio-angioino-logo
Certificati amputazioni - indicazioni per le attività di verific
Oggetto: Certificati amputazioni - indicazioni per le attività di verific
Data invio: 2016-07-27 18:13:23
Invio #: 853
Contenuto:
logonewsletter
.
1
Newsletters di [DATE]

Salve [NAME] oggi ti segnalo,

questo promemoria, la cui finalità è di verifica, da parte dei colleghi incaricati da ENCI nelle singole esposizioni, dei certificati che vengono presentati, anche a tutela del professionista, nel rispetto del Codice deontologico e delle norme vigenti.

In modo particolare si vuole richiamare i seguenti punti:

- ogni certificato va controllato sia nella forma che nel contenuto, verificando che siano presenti tutti gli elementi previsti come data, timbro e firma , nome cognome, n.di iscrizione all’Albo, recapiti,segnalamento del cane e dati del proprietario. In caso di carta intestata e timbro di una struttura, si rammenta che deve essere in ogni caso indicato il direttore sanitario oltre al nome e cognome del medico veterinario che ha eseguito e certificato l’intervento di conchectomia e caudotomia;

- il certificato deve essere relativo al singolo soggetto e non sono ammessi certificati cumulativi;

- considerata la possibilità di rinvenire falsi nominativi è opportuno verificare anche la veridicità dei dati del professionista, ad esempio tramite lo strumento “ Ricerca iscritti” del portale Fnovi “ http:fnovi.it/albi-e-iscritti/ricerca-iscritti ”;

- pur essendo ovviamente ammesse copie, tutto il testo deve essere completo,leggibile e non presentare correzioni a penna o parti nascoste o tagliate;

 

- va verificata la coerenza con il numero di microchip del cane per il quale è presentato il certificato di amputazione;

- i certificati non possono essere sostituiti da documenti quali fatture o ricevute o da “ cartelle cliniche” o documenti simili;

- tutti i casi dubbi vanno comunicati al Servizio veterinario e all’ENCI per le rispettive attività d’ufficio.

Le tue sottoscrizioni:
[SUBSCRIPTIONS]

 

1
.